Contraccezione
a lungo termine

Contraccezione al rame*

I metodi contraccettivi contenenti rame, come la spirale al rame, vengono introdotti nell‘utero dal medico e possono rimanere in posizione, a seconda del modello, per 3-5 anni o per un massimo di 10 anni. L’inserimento avviene attraverso un tubicino di plastica flessibile.

I metodi contraccettivi contenenti rame sono metodi contraccettivi non ormonali, quindi non contengono né estrogeni né progestinici. Previene la gravidanza rilasciando continuamente nell‘utero piccole quantità di rame, che da un lato interferiscono con la mobilità degli spermatozoi e dall‘altro impediscono, per mezzo di una reazione infiammatoria, l’annidamento di un eventuale ovocita fecondato.

La contraccezione con rame è disponibile sotto forma di spirale, catenina e sfera.

Meccanismo d‘azione
Meccanico/chimico
Utilizzo
Ogni 3 – 5 anni, massimo 10 ann
Affidabilità (indice di Pearl in caso di utilizzo perfetto)
Molto elevata (0,1– 0,6)
Ritorno alla fertilità
Subito possibile
Possibili effetti sulle mestruazioni
Irregolarità mestruali (soprattutto nel periodo iniziale di utilizzo), flusso mestruale più intenso durante l’uso, aumento delle mestruazioni dolorose
Vantaggi
Contraccezione a lungo termine, priva di ormoni, agisce direttamente a livello locale, nessuna perdita di efficacia in caso di vomito/diarrea
Svantaggi
Deve essere inserita dal ginecologo
Possibili effetti collaterali frequenti
Tra gli altri: dolori all’addome inferiore, dolore lombare, anemia, infiammazioni addominali